La scalata verso l’olimpo delle calzature, Casadei l’ha intrapresa da tempo, ma oggi abbiamo deciso di narrarvi come tutto ha preso forma.. Questa che vi stiamo per narrare è la storia di Casadei, uno dei marchi di scarpe da donna più gettonati dagli Stati Uniti al Giappone.

Ci troviamo nel 1958 quando Quinto e Flora decidono di aprire un piccolo laboratorio di scarpe a San Mauro Pascoli, dando vita a delle calzature alla moda per i turisti che soggiornavano nella Riviera Romagnola. Gli anni ’60 in Italia come nel resto del Mondo, hanno portato una ventata di giovinezza e di novità alla moda femminile. Quella che avvenne fu una vera e propria rivoluzione, che i Casadei fecero propria nelle collezioni di scarpe, in primis con i sandali di vitello con tacco sottile a rocchetto. I sandali con tacco sottile segnano una svolta epocale che focalizza sempre più l’attenzione sul tacco e sulla sensualità che ne derivava. Con l’arrivo degli anni ’70 cominciarono ad essere sempre più presenti anche le scarpe con il tacco basso, come le francese e i mocassini, gli stivali con il gambale che arrivava fino al ginocchio e le zeppe. Quella che venne lanciata fu una moda grintosa in cui la femminilità acquistava un nuovo significato: autorevolezza ed emancipazione. Anno di svolta per i coniugi Casadei avvenne nel ’94, anno in cui decisero di passare le redini al figlio: Cesare Casadei. La bravura di Cesare fece si che questo marchio venne esportato fino al Medio Oriente.

Le campagna pubblicitarie, curate nei minimi particolari da fotografi di fama internazionale come Mario Testino e Nick Knight, portano Casadei nell’Olimpo dei grandi marchi del Made in Italy, ma nonostante ciò lo studio e la ricerca continuano nella sede storica dello show room di Via dell’Annunziata, a Milano.

Le icone di questa azienda ad oggi, restano gli stivali scomponibili, alti sopra il ginocchio, del 1976, e le décolleté, adatte ad ogni occasione. E’ proprio con il suo stiletto infatti, che questa maison sta facendo parlare di sé nelle ultime stagioni per via di un inarrestabile successo. E’ Casadei a firmare il tacco Blade a lama metallica e montato su décolleté dalle linee classiche ed elegantissime.

” Femminile e sensuale: il tacco blande è la vera icona della maison che dona eleganza a décolleté, sandali e stivali over the knee.”

Energia vibrante con una classe inconfondibile, Casadei è amato dalle DIVE di ogni tempo, da Beyoncè che ha indossato stivali Casadei nel video che promuove il tour mondiale a Sofia Vergara che ha deciso di indossarle per il Costume Institute Gala del Met. La décolleté è ancora oggi tra le scarpe più amate dal pubblico femminile: dal tacco basso per andare ogni giorno in ufficio, al tacco più alto per apparire sensuale ed elegante per un’uscita serale o un’occasione importante.

Ma non dimentichiamoci la linea Sportswear adatta a quelle donne che non rinunciano ad una scarpa senza tacco. Ogni modello di scarpa viene prodotto internamente all’azienda Casadei e la maggior parte delle materie prime è realizzata in esclusiva per la maison.

Ciò che più caratterizza il creativo, però è “quel piacere indescrivibile quando guardo una donna indossare una delle nostre creazioni”, racconta sempre Cesare Casadei. “In quel momento, la magia di una scarpa è davvero in grado di raccontare tutto l’impegno e la passione che ho sempre speso per questo bellissimo mestiere”.

Fonti: Casadei.com , vanityfair.it